Leo Club Italia

Sito in fase di completamento

Stiamo migrando i contenuti dal vecchio sito, raggiungibile su old.leoclub.it, a quello attuale.

Tema Operativo Nazionale 2007/2011: UniLeo4Light

“Se l’Università fosse un rumore sarebbe quello della zip dell’astuccio che si apre arrugginita. La musica altissima da ascoltare nelle cuffie, in stazione.

Se fosse un odore sarebbe quello pungente dell’inchiostro sulla carta. Il pulviscolo acre e malinconico della polvere che corre tra i corridoi.

Se fosse uno sguardo la chioma brunetta di una matricola che sorride a tutti ma non conosce ancora nessuno…

Se l’Università fosse un’emozione sarebbe gioia, euforia, estasi pura. Senso di forza e sincero coraggio. E possibilità.

Ci si sente dei veri leoni il primo giorno di Università e ciò che più di tutto attira e affascina di questo mondo è la possibilità di scegliere. Valutare, soppesare, decretare ciò che riteniamo sia giusto per noi…

Per gli studenti con disabilità però non sempre è possibile godere del Sesto Senso dello studente universitario. Scegliere, decidere, disporre a pieno delle proprie potenzialità è un privilegio raro, rarissimo in alcuni casi.

E il mondo universitario, come tutta la vita, non fa eccezione. Per fortuna, ci sono le tecnologie che danno una mano. A metterle in moto, accenderle, attivarle schiacciando i tasti giusti servono molta anima e sensibilità.

Grazie al lavoro di tutti i soci Leo italiani, il Dipartimento di Studi Umanistici di Vercelli possiede ora una postazione dedicata agli studenti ipovedenti e con i disturbi dell’apprendimento, dotata di uno scanner in grado di agevolare l’uso dei testi e dei libri per gli studenti disabili.”

(The Disability Girl per Unileo4Light)

Dal luglio 2007 i Leo italiani hanno sostenuto il progetto UniLeo4Light “Sostenere il futuro professionale dei ragazzi non-vedenti e ipovedenti”.

Il Progetto, gestito dai Club Leo del Multidistretto in ogni sua fase (dalla progettazione alla verifica dei risultati), ci ha permesso di sostenere ed incentivare lo studio e la crescita professionale dei ragazzi disabili della vista che decidono di proseguire il loro percorso di studio professionale attraverso il conseguimento di lauree, diplomi o certificati e di ogni opportunità che consenta l’inserimento nel mondo del lavoro.

Il Progetto si basava sulla raccolta e la destinazione a tal fine dei fondi reperiti mediante due giornate nazionali all’anno di sensibilizzazione in 400 piazze italiane e mediante iniziative organizzate localmente dai Leo Club. Gran parte degli introiti raccolti sono stati utilizzati per dotare le Università delle tecnologie necessarie per permettere a questi studenti di realizzare il proprio percorso di studi in autonomia e con profitto.

I primi interventi volti alla fattiva realizzazione del Progetto hanno dimostrato quanto la messa in opera dello stesso non possa prescindere da una reale e concreta collaborazione fra l’Associazione Leo e le Istituzioni Universitarie al fine di garantire l’ottimizzazione delle risorse economiche raccolte, evitando sprechi o errati orientamenti delle tecnologie acquistate.

A sostegno di ciò, oltre alle collaborazioni già avviate, il Multidistretto Leo ha stipulato un protocollo di intesa con la CNUDD (Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati per la Disabilità). Inoltre anche la CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), nella figura del suo Presidente, Prof. Enrico Decleva, ha apprezzato l’iniziativa dei Leo (lettera del 30/07/2009).

L’obiettivo che i Leo italiani si sono prefissati è di fornire:

alle Università la capacità di autoproduzione del materiale didattico con un forte orientamento alla tecnologia come strumento di sostegno allo studio;
alle aziende la fiducia nelle competenze maturate dai ragazzi durante il loro percorso universitario;
ai ragazzi disabili la consapevolezza di poter effettuare gli studi con profitto e di poter avere, nel loro futuro, grandi soddisfazioni professionali.
Nel corso degli anni, sono state portate avanti raccolte fondi ed iniziative su tutto il territorio nazionale, che hanno consentito la raccolta di circa 600.000 euro che hanno permesso la donazione di 52 postazioni multimediali (scanner, pc, stampanti braille, videoingranditori, etc…) per i non vedenti a quasi tutti gli Atenei italiani.

FONDI RACCOLTI: € 600.000 A.S. 2007/2011

POSTAZIONI MULTIMEDIALI DONATE: 52

 

DISTRETTO UNIVERSITÀ UBICAZIONE
Ia1 Università del Piemonte Orientale (Complesso Perrone – Biotecnologie) Novara
Università del Piemonte Orientale (Complesso Perrone – Economia) Novara
Università della Valle D’Aosta Aosta
Università degli Studi di Torino Torino
Università di Vercelli Vercelli
Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” Vercelli
Ia2 Università degli Studi di Genova Genova
Ia3 Università degli Studi di Asti Asti
Ib1 Università degli Studi dell’Insubria Como
Università degli Studi Insubria Varese-Como Varese
Ib2 Università degli Studi di Brescia Brescia
Fondazione UniverMantova Mantova
Università degli Studi di Bergamo Bergamo
Ib3 Università degli Studi di Pavia Pavia
Ib4 Università degli Studi di Milano Bicocca Milano
Università degli Studi di Milano Milano
Ta1 Università degli Studi di Verona Verona
Università degli Studi di Trento Rovereto
Ta2 Università degli Studi di Udine Udine
Università degli Studi di Trieste Trieste
Ta3 Università degli Studi di Padova Padova
Università degli Studi di Padova (Succursale) Treviso
Tb Università di Bologna Bologna
Università di Bologna Cesena
Biblioteca Palatina Parma
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Reggio Emilia
Modena
A Forlì
Università degli Studi di Camerino Camerino
Università degli Studi del Molise Campobasso
AB Università degli Studi di Bari Bari
Università degli Studi di Foggia Foggia
Università del Salento Lecce
L Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Cassino
Università degli Studi Roma Tre Roma
Università degli Studi della Tuscia Viterbo
Università degli Studi di Cagliari Cagliari
Università degli Studi dell’Aquila L’Aquila
Università degli Studi di Perugia Perugia
Università degli Studi di Sassari Sassari
Università degli Studi di Teramo Teramo
La Università degli Studi di Firenze Firenze
Università degli Studi di Pisa Pisa
Ya Università degli Studi del Sannio Benevento
Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro Catanzaro
Università della Calabria Arcavacata di Rende
Università degli Studi di Napoli Federico II Napoli
Università degli Studi della Basilicata Potenza
Università degli Studi di Salerno Salerno
Yb Università degli Studi di Catania Catania
Università degli Studi di Palermo Palermo
Università degli Studi di Messina Messina